camicia sul parabrezza

Avete trovato una camicia sul parabrezza? Allora state per essere svuotati di tutti i vostri organi! Questo secondo la notizia che ci abbiamo scovato sul web.

[section label=”Fonte”]

La notizia è apparsa il 18 marzo 2017 sul sito Speed 24 News e riporta il seguente messaggio:

[section label=”Analisi”]

A parte il titolo sensazionalistico con la richiesta di condivisione su Facebook tutto lascia pensare a una bufala ma, in realtà, la notizia ha un suo fondamento.

Il 16 febbraio 2017 Ashley Hardacre pubblica sul suo account Facebook il seguente messaggio:

Da quel momento si sono attivati alcuni giornali per cercare di capire cosa era realmente accaduto ad Ashley, in particolare America On Line con il seguente video:

Ma la notizia è stata prontamente smentita da altri siti online, in particolare Snopes e NY Times che hanno chiarito la dinamica nei loro articoli:

Infatti, come riporta Snopes:

[Flint] Township police made contact with [Hardacre] after learning of the incident and with assistance from Genesee Valley Center were able to obtain a vehicle description and identified two males who were interviewed.

“As a result of these interviews, they admitted to putting the shirt on the vehicle as a random prank,” per the statement. “Also, interior video surveillance at the Genesee Valley Center corroborated their presence at the mall.”

The males had no prior knowledge that placing an item on a vehicle could potentially be construed as a human trafficking tactic, police said, and they had left the parking lot more than one hour before the woman exited the shopping center.

They have since apologized to the woman “that their actions caused her to feel scared that night,” reads the statement.

I 2 ragazzi, autori del gesto, sono stati identificati attraverso le telecamere del Genesee Valley Center e interrogati hanno ammesso di avere lasciato la camicia sul parabrezza dell’automobile ma che si trattava di una goliardata. Inoltre, ignoravano che quel gesto rientrava nella casistica per i rapimenti stilato da CBS12 e dopo le formali scuse alla ragazza sono stati rilasciati.

[section label=”Conclusioni”]

Possiamo quindi affermare con certezza che il caso è stato ormai risolto e che ulteriori scoop o titoli sensazionalistici hanno solo lo scopo di attirare l’attenzione dei lettori o di acchiappare click in maniera maldestra sfruttando i canali web e social.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.