ragazza vegana uccide i genitori

Ci segnalano un’altra notizia singolare che interessa Trieste: Una ragazza vegana uccide i genitori perché volevano cucinare l’agnello pasquale. Chi la pubblica è Il Giornale Italiano proprio alla vigilia di Pasqua, il 15 aprile 2017.

ragazza vegana uccide i genitori

Ovviamente si tratta di una bufala. In nessun giornale o blog di Trieste si fa cenno di questo evento. Una notizia di questo tipo avrebbe meritato quantomeno un trafiletto nella sezione della cronaca. Anche un delitto che riguarda eventi più lievi trova un posto in un giornale locale ma di questo non vi è cenno alcuno.

Questo articolo ha delle grosse incongruenze che ne minano l’attendibilità:

Gli ignari coniugi non avevano idea che la loro figlia adolescente fosse una fervente animalista;

  • Com’è possibile che i genitori non sapessero che la propria figlia fosse una fervente animalista?

Gli ignari coniugi non avevano idea che alla base della sua alimentazione ci fosse una dieta vegana;

  • La ragazza, adolescente, mangiava da tempo isolata o magari andava a brucare vegetali durante la notte per non farsi vedere mentre i genitori dormivano? Considerando che vivevano in una fattoria, è possibile che fosse la prima volta che si mangiava carne in quella casa?

Il motivo di tale abominio è stato, la sua volontà nel salvare la vita del capretto innocente simbolo di purezza e cristianità;

  • Per salvare la vita a un capretto mette fine alla vita di 2 persone a colpi di accetta e coltello?

La ragazza ha affermato “ora entrerò nel regno dei cieli”

  • Per la religione cattolica, uccidere 2 persone non è un buon motivo per avere accesso al Paradiso…

Ma tralasciando queste motivazioni, che sarebbero discutibili quando si parla di delitti con movente religioso o integralista, ricordiamo ai lettori che Il Giornale Italiano non nasconde le sue reali intenzioni nel suo disclaimer.

Quanto scritto può bastare per confermare che ci troviamo davanti ad una bufala pasquale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.