La notizia dell’assoluzione degli uccisori del cane Angelo è apparsa sul sito Nazionale Quotidaino il 7 febbraio 2017.

[section label=”Notizia”]

Notizia

[section label=”Fonte”]

Fonte

Già la fonte non nasconde la sostanza e l’attendibilità della notizia. Parte da un fatto vero, l’uccisione di un bellissimo cane bianco di nome Angelo barbaramente ucciso a Sangineto il 25 giugno 2016 da un gruppo di quattro ragazzi. L’uccisione è stata solo l’atto finale di una serie di sevizie che ha dovuto subire la povera bestiola. Pare che i 4 ragazzi avessero impiccato Angelo ad un albero e colpito duramente con una pala fino a farlo spirare. Non contenti della crudeltà, hanno pubblicato su facebook il video girato durante le sevizie.

Questa notizia ha destato molto scalpore nei media e nei social, scatenando la mobilitazione di tanti cittadini che sono in attesa di vedere sanzionato il comportamento di questi ragazzi.

Subito è partita la bufala per colpire gli animi e conquistare click. Infatti, sul sito Nazionale Quotidaino è apparso lo scoop.

[section label=”Analisi”]

Analisi

L’antefatto risulta, quindi, vero mentre la notizia dell’assoluzione dei 4 ragazzi è senz’altro una bufala dato che il processo non ha ancora una sentenza. Come riportato dal quotidiano Qui Cosenza, il processo comincerà solo il 27 aprile 2017 presso il Tribunale di Paola (CS).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.