Violentata a 15 anni da 11 ragazzi

Aveva avuto un rapporto sessuale con il suo fidanzato che, munito di smarphone, aveva ripreso la scena del rapporto. Poi con la minaccia di pubblicarlo sui social ha costretto la fidanzata ad avere dei rapporti sessuali con amici, anche questi sono stati registrati. L’episodio è accaduto a Pimonte (NA) nel 2016.

La ragazza, dopo la minaccia di pubblicazione di questi video, è stata letteralmente schiavizzata dal branco di 12 ragazzi di Pimonte, Gragnano e Vico Equense.

Alla ragazza veniva detto per settimane:

Se non fai l’amore con tutti noi, le foto e i filmati finiscono su Facebook.

L’hanno minacciata anche con un coltello alla gola e se si rifiutava di fare sesso le veniva mostrato un filmato con la minaccia di pubblicarlo online.

La madre della ragazzina ha sospettato che qualcosa non andasse perché la ragazza aveva continue crisi di pianto. Un giorno l’ha seguita con il padre e hanno fatto l’amara scoperta subito denunciata ai Carabinieri.

Le indagini hanno portato alla denuncia di 11 ragazzi (uno del branco aveva 11 anni e per lui non è quindi scattata la denuncia) ma il Tribunale di Napoli ha emesso una sentenza sconcertante.

Il 20 marzo 2017 ha liberato gli 11 ragazzi costringendoli a frequentare la scuola o andare a lavorare oltre a un percorso di recupero che prevede attività di volontariato, sport e sedute da uno psicologo.

Ne hanno dato notizia i maggiori quotidiani locali come Il Messaggero, Napoli Today e Positano News.

  

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.